Storia

Perugia

Città etrusca, romana, rinascimentale

La città di Perugia è una delle più importanti città d’arte d’Italia.

Le sue origini appartengono agli italici umbri e sono datate IX sec. A.C..

Perugia compare in un documento scritto, per la prima volta con il nome di Perusia, una delle dodici città confederate dell’Etruria. Ha origini etrusche e il suo primo insediamento urbano ha luogo tra il VI e il V sec. A.C..

E’ quindi città in un primo momento insediamento umbro, quindi passa sotto il controllo degli etruschi, diventando uno dei centri più importanti.

Conquistata da Roma, Perugia viene coinvolta nella guerra civile tra Antonio e Ottaviano; quest’ultimo la conquista nel 40 A.C. e la città subisce molti danni ma, ricostruita, acquista l’appellativo di “Augusta”.

Dopo la caduta dell’impero romano va a far parte dei domini bizantini e nel secolo XI diventa un potente comune indipendente alleato dello Stato pontificio. Nel 1540, dopo varie lotte interne che sfociano nella signoria di Braccio Fortebracci da Montone, Perugia cade sotto il controllo dello Stato pontificio e Paolo III fa costruire da Sangallo la Rocca Paolina, simbolo del potere papale sulla città.

E il dominio papale continua fino alla nascita del Regno d’Italia.

Si possono ammirare nei suoi angoli del centro storico tutte le vestigia del suo passato, dalle origini etrusche alle epoche romane, dal medioevo al rinascimento, integrandosi in una atmosfera indimenticabile fatta di cultura, ambiente, arte e storia.

Infine, Villa Nuba è un’antica tipica casa colonica dell’Umbria del 1400 e chi sceglie di soggiornare negli eleganti appartamenti in affitto oggi in essa ricavati respira inevitabilmente un’atmosfera magica di altri tempi.

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.